Luci e “onbre” ieri sera al lancio della Bit-Generation

0
303

Ieri sera, 22 giugno 2017, in Piazza Cavour, è stato presentato il manifesto della Bit-Generation, un gruppo di giovani padovani che sostiene la candidatura di Massimo Bitonci a sindaco di Padova.

Tanti i “tosi” intervenuti, tanti sorrisi, tanti “goti” ingurgitati, approfittando dell’aperitivo offerto da Bitonci e Zaia, a corollario del loro comizio congiunto.

Ecco il testo del Manifesto e una foto dei Bit-giovani.

“I giovani per Bitonci credono nelle idee che diventano azioni.

Sono idealisti, ma non utopisti. Amano il green ma anche il vìn.
Usano bla bla car ma odiano i bla bla bla.

I giovani per Bitonci rifiutano il buonismo, il conformismo, il qualunquismo e pure il neo-liberismo.

Sono per un keynesismo economico e intellettuale, sono per il libero pensiero in libero Stato, cantano a squarciagola “Ma quando torno a Padova” di Umberto Marcato.

I giovani per Bitonci vogliono una città viva, vivace, verace, loquace.
 
Sono per il free wi fi, lo spritz in piazza e i tabaccai. Per la smart city ed i graffiti. Tradizione e innovazione. La notte svegli tu e un milione di persone.

I giovani per Bitonci vogliono una città che corre.

Sono stanchi di politicanti a caccia di poltrone, di inciuci assurdi, di ruberie, di mani trafficone.

I giovani per Bitonci sono la Bit-Generation e faranno del 2018 il loro personale ’68.

Sono impegnati.
Affamati.
Per nulla appagati.
D’amore ubriacati.

Odiano gli indifferenti.
Si sentono differenti.
Ci sono anche quando non li senti.
Votano Bitonci perché poi non te ne penti”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here