Costruiamo il futuro: nel 2018 città smart e Bacchiglione balneabile

0
3096

L’anno prossimo, le domeniche d’estate, invece di andare a Sottomarina, i padovani potranno prendere il sole e fare il bagno lungo il Bacchiglione.

Possibile???

Sì: l’amministrazione Bitonci ha in mano un progetto molto importante relativo alla riqualificazione dell’anello fluviale padovano, centrato sulla modernizzazione del sistema fognario e la depurazione delle acque.

Il modello da seguire è Copenaghen: la smart-capitale danese in un decennio ha purificato il 98% delle proprie acque costiere e interne, portandole da una situazione di pesante inquinamento al certificato di balneabilità e alla creazione di tre stabilimenti attrezzati per giovani e famiglie.

L’area portuale di Copenaghen: un passato di inquinamento industriale, un presente del tutto “depurato”

L’obiettivo è facilmente raggiungibile, grazie ai tanti finanziamenti europei destinati a questo genere di investimenti volti a rendere le città più intelligenti, moderne, “smart”.

E c’è un precedente padovano, poi: sino al principio del ‘900, a Città Giardino, sulle rive del Bacchiglione, sorgeva il “Bagno Pubblico al Bassanello”, uno stabilimento balneare aperto a tutti e frequentatissimo dai padovani.

Il bagno pubblico visto da via Goito ai primi del ‘900

Questo spazio meraviglioso, che verrà ripristinato, è stato sostituito da un complesso scolastico che conosce oggi una situazione di degrado importante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here